IlmachetediGentilesullaScuola

IlmachetediGentilesullaScuola

COMUNICATO STAMPA

 

Le recenti dichiarazioni dell’Assessore Livia Caldesi in merito al rincaro delle mense scolastiche che candidamente afferma che la “mensa non è obbligatoria” ricordano, molto da vicino, quello che disse Maria Antonietta quando gli dissero che il popolo voleva il pane e lei rispose di dargli le brioches.

Questa ultima dichiarazione chiude due settimane di forti polemiche che noi abbiamo già cominciato tramite il nostro Consigliere Comunale Pietrobon, dal mese di dicembre, quando si sono tagliati i chilometraggi per le gite scolastiche e si erano ventilati i primi provvedimenti sui rincari e che stiamo proseguendo, a rincari avvenuti, anche con azioni verso la Corte dei Conti.

Sinistra Ecologia e Libertà ritiene però che insieme alla battaglia istituzionale in Consiglio Comunale sia fondamentale informare puntualmente le famiglie sui nuovi provvedimenti della Giunta Gentile contro la scuola e le famiglie; per questo abbiamo deciso di avviare una forte campagna di mobilitazione  davanti alle scuole cittadine.

Cominceremo lunedì mattina con le Scuole Elementari del Villaggio Lamarmora, di Cossila, di Vaglio, della “De Amicis” e della “Gromo Cridis” per proseguire con le altre scuole durante tutto l’arco della settimana.

Sarà nostra cura informarvi a riguardo e vi inviamo a questo proposito il volantino che abbiamo prodotto in 3000 copie e che riassume la nostra posizione e la richiesta di ritiro della delibera che ha deciso gli aumenti.

 

Angelo Sacco

Coordinatore provinciale

di Sinistra Ecologia e Libertà

 

 

Biella, 10 febbraio 2012

Commenti

mensa e docenti

Come al solito e come succede del resto "ai piani alti" è facile prendersela sempre con i docenti. Così sembra che noi siamo una delle cause degli aumenti... non ci sono parole  per commentare l'articolo della Caldesi...

Grazia

È impossibile pretendere

È impossibile pretendere rispetto per il lavoro altrui per chi di lavoro fa la miliardaria ereditiera.