Riconvertiamo l'ex caserma di Viale Maccalè in alloggi popolari

La drammatica crisi sociale che ha investito il nostro territorio come il resto d’Italia, dovrebbe prevedere misure straordinarie.

Come abbiamo più volte segnalato incalzando in questi mesi l’Amministrazione Gentile, le isituzioni hanno il dovere di dare risposte chiare, cosa fino ad oggi è mancata.

Nemmeno un euro in più è stato destinato sul sociale e solo grazie ai contributi regionali (dopo la cancellazione del piano casa della legge Ferrero-Di Pietro ad opera di Tremonti) si provvederà al completamento delle ristrutturazioni degli alloggi di proprietà comunale avviate dalla Giunta Barazzotto.

In questa città vi sono diversi stabili abbandonati, uno fra tutti è nella più importante direttrice sud della Città, in Viale Macallè, già sede di diversi corpi dello stato (Forestale, Polizia Stradale ecc…).

Questo stabile abbandonato da molti anni dopo la costruzione della nuova Questura, è uno scempio nel cuore della Città come testimoniano le foto in allegato e verso il quale nessuna amministrazione ha mai mosso un dito.  

Questo edificio, ha in più una condizione assolutamente favorevole: la proprietà dello stabile è della  “cooperativa P.A.I.P.S.”, società in liquidazione. Come sa meglio di noi  l’Assessore al Patrimonio Gabriele Mello Rella, questa situazione renderebbe favorevolissimo un acquisto da parte della pubblica amministrazione.

Con l’acquisizione dello stabile si potrebbe riproporre il progetto (sovvenzionato in parte anche dalla Regione Piemonte) del “condominio solidale” di P.zza Molise per anziani parzialmente autosufficienti prevedendo la costruzione di almeno 5-6 unità abitative oppure, visto anche l’ampio salone sottostante, un centro polivalente per le associazioni di volontariato.

Se oltre la legittima contrapposizione politica e le vacue parole con le quali in questi mesi la Giunta Gentile ha parlato di “attenzione al sociale” si riuscisse, tutti assieme, a immaginare qualcosa di nuovo ed innovativo in tema di politiche sociali, noi lo dichiariamo fin d’ora, saremmo i primi ad applaudire! Speriamo che questo appello non finisca come altri, totalmente inascoltato.

 

 

p. il Gruppo de “La Sinistra”

Tony Filoni

roberto pietrobon

 

 

Biella, 12/01/2010

Commenti

Invia nuovo commento

5 + 1 =
Solve this simple math problem and enter the result. E.g. for 1+3, enter 4.