il diritto alla pernacchia

Sabato c'è stata la contestazione dei tre sindacati Confederali di Biella durante il tour  nella nostra provincia del Presidente della Regione, il leghista Roberto Cota.

L'occasione è stata la presentazione del suo libro "dalla parte del popolo" (sic!) presso la libreria Giovannacci di Via Italia. Una contestazione non annunciata, che giocando sull'effetto sorpresa ha palesato che il presidente in camicia verde è tutto fuorchè dalla parte del popolo visto che sono volati un po' di "vaffa" tra le due parti.

La contestazione era ovviamente contro il nuovo piano sanitario licenziato dalla Giunta Regionale a dicembre che accorperà le nostre ASL (Biella andrà con Novara), indebolirà i presidi ospedalieri e, con apposita DGR, ha bloccato il tourn-over e gli straordinari del personale sanitario (provvedimento sospeso ma sempre pronto per tornare fuori). Il tutto in un macro disegno volto alla privatizzazione del nostro sistema sanitario, all'indebolimento del nosocomio cittadino e ai depauperamento delle strutture sanitarie del territorio, tanto che il pavido Sindaco di Biella, ha sentito il bisogno finalmente di prendere posizione a difesa del nostro ospedale contro la giunta regionale del suo stesso colore politico.

Il presidio di sabato come dicevo è stato organizzato da CGIL-CISL e UIL; nuovamente insieme dopo i noti problemi di strategia emersi negli ultimi anni: da una parte CISL e UIL attenti a non disturbare il manovratore, sia esso Sacconi, Marchionne o lo stesso Cota, dall'altra la CGIL schierata in difesa dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici e non interessata a far sconti al governo di turno.

A Biella però la CGIL è riuscita in un piccolo miracolo: far scendere in piazza le tre sigle sindacali su un tema importantissimo organizzando in poche giorni (e in un giorno festivo) una bella e determinata contestazione.

Come è ovvio il clima si è acceso e come dicevo, sono volate parole grosse da entrambe le parti quando Cota ha raggiunto la famosa libreria del centro. Da lì a poco il presidio si è poi sciolto e l'obiettivo è stato raggiunto.

Tutto bene? A leggere oggi "La Stampa" scopriamo che il neo Segretario confederale della CISL biellese, Gilberto Persico ha sentito il bisogno di commentare la giornata in questa maniera: «Gli iscritti e i dirigenti sono convinti dell’importanza di un confronto approfondito per evitare che la nuova riforma sanitaria regionale si traduca solo con tagli ai servizi. L’iniziativa sindacale unitaria di oggi aveva questo obiettivo. Purtroppo, alcune persone hanno trasceso in critiche che la Cisl biellese condanna con forza, dissociandosi».

Se ho capito bene, per la CISL biellese bisognava contestare, ma "con  rispetto", magari dire un bel "vaffa" ma con educazione, urlare qualche slogan ma "a bassa voce".

Io non so se e quali iscritti o quali dirigenti abbiamo "suggerito" a Persico la necessità di questa presa di posizione, non so se quei dirigenti (provinciali? Regionali? Nazionali?) che potrebbero aver favorito quel comunicato siano stati a loro volta invitati da Cota o dal suo entourage a far prendere certe posizioni.

Una cosa però mi è chiara: in un paese civile (come dovrebbe essere l'Italia) il diritto al dissenso non solo è permesso ma è garantito dalla Costituzione, e qualora qualcuno si ritenesse offeso ha tutti gli strumenti giuridici (e Cota che è pure avvocato lo sa benissimo) per tutelare la propria persona.

Non vorrei che questa fosse la classica dimostrazione di chi è "più realista del Re" ma, a me viene solo da dire, rivolgendomi agli amici e alle amiche della CISL parafrasando Don Milani, che "l'obbedienza non è più una virtù" e con certi personaggi l'esercizio della libera pernacchia non è solo un diritto ma anche un dovere civile!

Commenti

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.

protoblattoid cluff backspeir urethroscopic

ghd max gold styler ghd sellers ghd flat iron louis vuitton outlet reviews louis vuitton outlet online louis vuitton outlet online store uk louis vuitton bags for sale uk louis vuitton outlet mall louis vuitton store chicago ugg boots paypal ugg boots cardy cheap ugg boots ghd repair manchester ghd hair straighteners uk official website ghd purple louis vuitton outlet store location louis vuitton wallets louis vuitton outlet online clearance ghd hair irons ghd hair australia fta ghd outlet sale louis vuitton outlet locations cheap louis vuitton louis vuitton online outlet authentic louis vuitton bags cheap louis vuitton handbags louis vuitton online store authentic ghd oil and gas australia is ghd australia genuine ghd australia

Invia nuovo commento

9 + 1 =
Solve this simple math problem and enter the result. E.g. for 1+3, enter 4.