Mobilità sostenibile: dalle parole ai fatti?

Sabato si è svolta in una cornice anomala (la Provincia di Biella) la presentazione dell'Associazione biellese "No CO2 for bike", un' ottima iniziativa che ha visto come testimonial il grande campione di ciclismo Gianni Bugno. Alla presentazione oltre i promotori dell'associazione di cui è presidente l'Avvocato Luca Zani, erano presenti anche il Presidente della Provincia Simonetti e il Presidente del Consiglio provinciale Maggia.

Io da "ciclista della domenica" o meglio da passeggiatore con prole, ho vissuto con molta frustrazione i vari tentativi che avevamo condotto negli anni di maggioranza quando a fronte di uno studio già bello e confenzionato la maggioranza della maggioranza allargava le braccia e rispondeva che non c'erano soldi.

Colpevolmente abbiamo deciso di concentrarci su uno dei due corni della mobilità sostenibile ovvero il trasporto pubblico (ridimensionato fortemente dall'Amministrazione Gentile) e solo a fine legislatura con il progetto di bike sharing, sulle biciclette. 

Adesso che il tema torna di attualità e pare essersi aperto qualche inaspettato spiraglio a livello istituzionale, ci riproviamo. Che sia la volta buona?

Di seguito l'Interrogazione del Gruppo de "La Sinistra" all'Assessore all'Ambiente per incalzarlo sull'argomento.

 


INTERROGAZIONE

 

Premesso che

Nella giornata di sabato scorso è stata presentata ufficialmente l’Associazione biellese “No CO2 for bike” presso la Provincia di Biella;

Rilevato che

La suddetta associazione che ha visto l’appoggio convinto dell’Amministrazione provinciale e pare essere sostenuta anche dall’Assessore all’Ambiente del Comune di Biella Marzio Oliviero e che ha come scopo: “promuovere l'uso della bicicletta (e della mobilità sostenibile) quale mezzo non inquinante per lavoro, svago e attività sportiva non professionale.  La finalità è quella di promuovere lo sviluppo di piste ciclabili, il monitoraggio e la verifica dei siti esistenti, il supporto alla Pubblica Amministrazione per la realizzazione delle iniziative promosse, utilizzando le sue potenzialità come movimento d'opinione.” ;

Considerato che

Sono stati elaborati negli anni dalle passate Amministrazioni comunali piani per la realizzazione di piste ciclabili per favorire la mobilità sostenibile; 

Appurato che

Colpevolmente nelle passate amministrazioni non si è provveduto a dar corso a quei progetti elaborando un piano per un cronoprogramma che prevedesse la progressiva costruzione di una efficace rete di piste ciclabili nella nostra Città.

Il sottoscritto consigliere comunale interroga il Sindaco e l’Assessore competente per sapere

  • Se alla luce di questa nuova sollecitazione fornita dall’Associazione “No CO2 for bike” il Comune di Biella non ritenga di riprendere in considerazione la costruzione di almeno due direttrici (est-ovest e nord-sud) ammodernando anche le poche piste ciclabili esistenti;
  • Se è oltre agli intenti sia intenzione di questa Amministrazione dopo aver mutuato il lodevole progetto del bike sharing “bici in Città” anche altre iniziative per favorire la mobilità sostenibile. 

 

 

Il capogruppo de “La Sinistra”

alla Città di Biella

roberto pietrobon

Biella, 2 marzo 2011

Commenti

Invia nuovo commento

18 + 2 =
Solve this simple math problem and enter the result. E.g. for 1+3, enter 4.