USAMI* ma le piste ciclabili fanno schifo...

Questa è un'immagine - ma se ne potevano fare molte altre - dello stato in cui versano le nostre, scarsissime, piste ciclabili in Città.

Avevamo già posto, a più riprese il tema e abbiamo conservato nell'archivio di alasinistra (http://www.alasinistra.org/?q=node/543=) un'emblematica dichiarazione dell'Assessore all'Ambiente Olivero che diceva candidamente che a Biella "le piste ciclabili non servono". E infatti nulla è stato fatto in questi anni dall'Amministrazione Gentile in tal senso, bike sharing al palo, nessun investimento su nuove strade fino al mese scorso, quando sono comparsi per la nostra città e sui mezzi d'informazione dei manifesti e una campagna pubblicitaria con la scritta "Usami*" per incentivare l'utlizzo della bicicletta (sic!).

Una campagna fatta dal Comune di Biella che è una sorta di contraddizione in termini visto il nulla prodotto in questi anni e visto che, come posso testimoniare da ciclista domestico, girare in bici per Biella è addirittura pericoloso. Una campagna quindi che ha rappresentato solo un inutile dispendio di denaro pubblico (del Comune, della fondazione Cassa di Risparmio?) per mandare un messaggio che dovrebbe essere accompagnato da fatti concreti.

Questa foto - e l'interrogazione in allegato - chiarisce più di mille parole il vero corso, che anche su questo tema, il Comune di Biella adotta per le diverse questioni. Chicchiere, annunci, sprechi e zero fatti.


 

INTERROGAZIONE

Premesso che

Nelle settimane passate è stata lanciata la campagna “USAMI” per l’incentivo e l’utilizzo della bicicletta nel nostro territorio;

Rilevato che

Tale campagna si è articolata attraverso affissioni murali e pubblicità a pagamento sugli organi d’informazione locale e che tale iniziativa ha visto la compartecipazione di diversi partner istituzionali e non tra i quali la “Fondazione Cassa di Risparmio” e l’associazione "No CO2 for bike";

Considerato che

Tra i punti della campagna oltre all’utilizzo della bicicletta vi era quello di fruttare le (poche) piste ciclabili della nostra città e, che a corollario di tale campagna, sono stati posati dei cartelli informativi all’inizio delle “strade ciclabili” con percorsi e mappe dettagliate;

Sottolineato che

A poche decine di metri dall’inizio di uno di questi percorsi in Viale Macallè - come si può notare nella foto in allegato - da diverse settimane vi è un impedimento a cuasua probabilmente di un tombolino o di una buca - che tronca la pista ciclabile e che sarebbe facilmente risolvibile se solo l’Amministrazione comunale provvedesse alla sua sistemazione.

Il sottoscritto consigliere comunale interroga il Sindaco e l’Assessore competente per sapere

  • Se è intenzione di questa Amministrazione provvedere alla sistemazione del punto indicato dalla presente interrogazione;
  • Quanto sia costata all’Amministrazione comunale la campagna “Usami” per l’utilizzo della bibicletta;
  • Se si abbia intenzione di prevedere una manutenzione straordinaria dei pochi chilometri di pista ciclabile presenti nella nostra Città così da inviare un messaggio coerente tra le campagne pubblicitarie e il reale stato manutentivo delle poche strade ciclabili del nostro Comune.

 

Il capogruppo de “La Sinistra”

alla Città di Biella

roberto pietrobon

Biella, 5 luglio 2012

Commenti

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.

Sottoscrivo

Sottoscrivo punto per punto questa riflessione e, cogliere le verità di quanto da lei scritto, dovrebbe essere un punto fondamentale di un'azione di governo che faccia seguire le parole (i manifesti) ai fatti (le piste ciclabili).
Noi ci proviamo, almeno a porre il tema. Grazie comunque per il commento

Invia nuovo commento

4 + 8 =
Solve this simple math problem and enter the result. E.g. for 1+3, enter 4.