Biella può vincere la battaglia contro la ludopatia!

Ci sono notizie che meritano di essere “festeggiate”. Chi scrive ritiene il gioco d’azzardo (macchinette, slot e altre diavolerie mangia soldi) uno dei nuovi tumori che devastano la nostra società.

Per questo ho salutato con piacere la sentenza del Tribunale Amministrativo del Piemonte che ha confermato la validità del divieto di apertura di una nuova sala VLT in centro a Biella, decretandone la prematura chiusura.

Questo provvedimento nasce grazie a una chiara volontà dell’Amministrazione guidata da Marco Cavicchioli che fin dalla campagna elettorale aveva posto come punto qualificante del proprio programma la lotta al gioco d’azzardo e alle patologie ad esso collegate come la “ludopatia”.

Caro Ronda, basta con le panzane!

Lo spirito (e la forza) di questo giornale è quello di aver ospitato, nella sua pluridecennale vita, le opinioni di tutti: bianchi, neri, rossi, arcobaleno, trasparenti, sporchi, belli, brutti e a volte anche “cattivi”. Per questo non mi sono affatto stupito nel leggere le nuove invettive dell’artista Omar Ronda contro il Sindaco Cavicchioli. Avevo condiviso, per esempio, le sue forti critiche alla nuova veste di Piazza Duomo anche se non ho mai apprezzato il suo modo di argomentare, spesse volte sopra le righe.

A Vercelli il PD perde la Provincia per colpa di... Biella!

I nostri “cugini” vercellesi, in politica, hanno sempre avuto una marcia in più. Mentre qui ci si preoccupava dei “danè” nella terra delle risaie i “palazzi” hanno sempre determinato moltissimo dei destini di quel territorio. Sia nella Prima che nella Seconda Repubblica.

A Biella eleggevamo alla Camera o al Senato meteore e catapultati, oltre Carisio si esprimevano Sottosegretari e Vice Ministri e anche personaggi pittoreschi ma famosissimi come Gianluca Buonanno.

"Mondonauta", un viaggio dentro di noi

 

 

“Leggere è come guardarsi allo specchio. Un buon libro riesce a farci dimenticare che è il nostro io, con tutto il malloppo di realtà che si porta dietro, a leggerlo”.  Questa frase potrebbe comparire tra le nostre pagine dei social come citazione di autori famosi oppure rubata e fatta nostra  dopo averla scovata nei meandri del web per farci sembrare molto “fighi”.

Per leggerla, in originale, dovrete però comperare “Mondonauta”, l’ultimo libro di Darinka Montico che, dopo “WalkaboutItalia” dell’anno scorso (qui la mia recensione http://www.alasinistra.org/?q=node/1416), torna a raccontarci le sue avventure in giro per il mondo.  

Corradino Sindaco? Smettiamola di giocare a "risiko"!

Pare che Claudio Corradino il leghista che nel 2009 - contro tutti i pronostici (e grazie alle solite divisioni a sinistra) - conquistò la seconda città del biellese, stia scaldando i motori per provare la scalata a Palazzo Oropa.

In verità, nella testa dei dirigenti leghisti, il progetto era un altro: candidare Gianluca Buonanno che, dopo aver amministrato tutta la Valsesia, voleva provarci anche qui. La corsa dell’europarlamentare si è fermata sull’autostrada dei laghi due mesi fa e così è uscito, dal cilindro degli uomini di Salvini, il nome del Sindaco di Cossato.

Alla fine di un Piemonte mafioso

Ieri notte, mentre finivo di divorare l’ultimo splendido noir di Massimo Carlotto “alla fine di un giorno noioso”, non avevo ancora letto le cronache che oggi ci hanno riferito degli oltre 150 arresti per mafia in Piemonte.

Spifferata

Wow! Quella che avevo raccontato come un chiacchiericcio è diventata notizia.

Oggi "Eco di Biella" e il noto sito on line torinese "Lo Spiffero" danno conto del mio post.

Meglio attivi oggi che radioattivi domani

Questa è la foto che è comparsa ieri e oggi sui giornali locali.

E' l'azione dimostrativa che abbiamo svolto sabato pomeriggio come Sinistra ecologia e libertà durante il Mercato Europeo in Piazza Vittorio Veneto.

Eravamo vestiti come dei tecnici nucleari e, con l'aiuto di una sirena, abbiamo simulato un allarme nucleare.

L'accoglienza è stata davvero oltre le nostre previsioni perchè poi abbiamo girato per tutti gli stands e - con nostro sommo stupore - abbiamo registrato oltre che una notevole consapevolezza rispetto ai quattro quesiti referendari anche una forte volontà di recarsi a votare domenica e lunedì prossimo.

un Papa straniero per Biella?

Domani il Comune di Lessona conferirà la cittadinanza onoraria all'ex Sindaco di Torino, Sergio Chiamparino.

La motivazione è nota, la moglie del Chiampa, è del noto paese vinicolo e lui, come ci informano diverse interviste rilasciate alla stampa locale, ama trascorrere i week end tra le nostre valli.

Proprio oggi, il mio amico Giuliano Ramella ha fatto uno dei suoi soliti sagaci editoriali su "La nuova Provincia" nel quale ha parlato dei possibili futuri candidati a Sindaco di Biella per il centro sinistra.

Omertà padana

Leggendo le missive incrociate tra Sandro Delmastro e il neo Presidente dell’ATL, Gabriele Martinazzo, ci si potrebbe accomodare serenamente su un divano e mangiarsi i pop corn per gustarsi lo spettacolo. Non tanto per la partita, già vita in partenza dall’ex parlamentare, quanto piuttosto per la quantità di contumelie che i post fascisti riescono a gettarsi addosso.

Il problema però non è la dose di fiele contenuta nei loro scritti, quanto piuttosto quello che dice Martinazzo e che Delmastro non tarda di evidenziare. Il tutto nasce dalla mia interrogazione nella quale denunciavo che l’Assemblea dell’ATL, all’atto della nomina del nuovo Presidente, aveva deliberato contestualmente l’aumento del 600% dell’emolumento dello stesso.

cui prodest?

L'interrogazione che potete leggere di seguito è frutto di alcune segnalazioni che mi sono pervenute dagli ambulanti del Mercato cittadino di Biella. Nello specifico, sia per dare maggiori spiegazioni rispetto all'articolo (molto tecnico) di oggi su "Eco" sia per "intepretare" la stessa interrogazione, provo a sintetizzare il senso della stessa.

Nei mesi passati (a quanto mi è dato di sapere) sono stati multati (500 euro ca.) diversi ambulanti - per lo più che hanno la postazione solo mezza giornata - perchè non si erano presentati al mercato.

E non siamo nell'Illinois

 

Ieri è andata in scena una fiacca e per certi versi inutile seduta del Consiglio comunale di Biella.

Nell'indifferenza della quasi totalità dei giornali locali, abbiamo discusso un bell'ordine del giorno dell'amico e collega Sergio Leone per l'accoglienza dei profughi che stanno scappando dalla Libia e dalle altre terre coinvolte nella "primavera araba".

Piazza libera tutti

Milano libera l’Italia. Come nel 25 aprile del 1945, si è azzardato a dire qualcuno.

Il Sindaco più a destra d'Italia

Miracolo Milano

Si dice che quando spunta l'arcobaleno si debba esprimere un desiderio.

Non c'è dubbio su quale fosse quello  dei 40.000, venerdì sera in Piazza Duomo a Milano.