ciao compagno Massimo

E’ quasi impossibile trovare le parole giuste per commentare la morte di qualcuno e, soprattutto, per evitare di cadere nella facile retorica.

Domenica ci ha lasciato Massimo Carnevali, il sindacalista, il padre, l’operaio, il motociclista ma, per me, soprattutto il compagno. Questo termine farà sorridere i più; in questa parola però, per chi ancora la usa, c’è dentro un mondo.

Un mondo che può apparire superato, arcaico, addirittura negativo. Per noi - per il variegato e disperso mondo della sinistra - però questo termine è ancora carico di significati, rappresenta il modo con il quale definiamo un vincolo di fratellanza.

la vendetta di Gentile e le "elezioni" provinciali...

La vendetta è un piatto che va servito freddo. E’ probabilmente dal giugno del 2014 che Dino Gentile, Preside ed ex Sindaco di Biella, medita la strategia migliore per “ripagare” la sua vecchia coalizione per il sostegno mancato nel decisivo ballottaggio con il vincente Marco Cavicchioli. Siccome solo le vittorie hanno molti padri mentre le sconfitte sono orfane è da quel giugno che Gentile chiede, inascoltato, una resa dei conti per individuare colpe e responsabilità di quel risultato.

In verità, anche se il centro destra avesse marciato unito e compatto, il problema non fu al ballottaggio (c’era l’onda del PD al 41%!) che l’ex esponente azzurro condusse praticamente da solo ma nella campagna, decisiva, del primo turno quando l’esponente PD superò (contro ogni pronostico) il forzista.

quando la politica si divide solo sui botti di Capodanno...

Botti sì, botti no. La politica locale si divide sulle ordinanze comunali emanate in merito ai fuochi e ai botti nella notte di Capodanno. Il capoluogo, per esempio, ha continuato una “tradizione” di divieto mentre Cossato ha fatto esattamente il contrario. Dalle dichiarazioni delle due amministrazioni di opposto colore politico (Biella governata dal PD, Cossato da Lega e Forza Italia) si leggono diverse e confliggenti motivazioni.

i 500 euro per gli insegnanti ovvero siamo tutti Daniel Blake

Non so quante e quanti di voi abbiano visto “io, Daniel Blake”, l’ultimo film di Ken Loach premiato quest’anno a Cannes. Se non lo avete visto e magari non avete mai letto Kafka questo racconto vi potrà sembrare incredibile ed, invece, è tutto vero.

Lo scorso anno la cosiddetta “Buona Scuola” (la riforma scolastica voluta da Renzi e dal PD) dopo la primavera di scioperi e proteste si era inventata un bonus annuo di 500 euro per l’autoformazione degli insegnanti.

quei "privilegiati" in carrozzina che saltano la fila...

Come tutti i venerdì, da un paio d’anni a questa parte, accompagno mia madre Adriana a fare la spesa in un noto centro commerciale in centro a Biella. Mia madre è affetta da sclerosi multipla, una malattia neurologica degenerativa che, negli ultimi anni, le sta inibendo molto il movimento costringendola all’utilizzo di un deambulatore o della sedia a rotelle per fare brevi o lunghi spostamenti.

Fare la spesa, seppur in carrozzina e con un improbabile carrello attaccato alla stessa, è un modo per vivere una “normalità” altrimenti molto difficile.

Venerdì scorso, dopo aver fatto il nostro giro, arriviamo alle casse del supermercato dirigendoci verso quella con la “priorità” per portatori di handicap e per donne in gravidanza.

Giunta nuova, anzi vecchia, anzi peggio

Torna alasinistra e torna dopo una settimana nella quale il sito ha avuto qualche problema cancellando tutti i post degli ultimi 15 giorni.

Oggi li ho ricaricati praticamente tutti ma ho perso i vostri commenti e mi spiace molto, soprattutto per i dibattiti che ne erano nati.

Lo squalo e Sparta

I fatti di oggi sono questi: a metà mattinata Pier Giorgio Fava ha convocato i giornalisti (o meglio una parte di essi) all’Hotel Astoria.

Nella conferenza stampa ha fatto una proposta davvero convincente, almeno per chi da tre settimane cerca di uscire dalle paludi nelle quali si è infilato.

l'uomo venuto da Gifflenga

Wow!

A pagina 7 de "La Stampa" torna in splendida forma il Senatore Pichetto.

Si parla anche delle miserie della nostra Giunta locale e, se fossi nell'ex pupillo dello "sgobbone", oggi mi sarei sotterrato dalla vergogna.

Il quadretto che ne esce è la fotografia desolante di quello che è il malgoverno delle destre a Roma come in periferia. Il prode senatore biellese che è relatore di una delle peggiori finanziarie degli ultimi 20 anni elevato ad eroe patrio, più per la sua scalata nei palazzi romani piuttosto che per il merito per il quale sta sgobbando.

Nella valle di Ellas

 

Una volta (quando l’economia girava) c’erano i ricchi industriali che, un po’ per gioco e un po’ per amore, si esercitavano nell’antica arte della filantropia.

l'unica soluzione possibile

Quella di seguito è la mia risposta all'editoriale del Direttore de "il Biellese" di venerdì scorso.

Egregio Direttore,

l'amico di Jacopino

La maggioranza che governa la Regione Piemonte è stata colpita in queste settimane da scandali, arresti e sentenze. Prima quello sulla sanità con l'arresto dell'Assessore alla Sanità Caterina Ferrero e poi la sentenza di condanna per le firme false del "pensionato" Giovine che di fatto annullerebbero la vittoria dell'anno scorso.

Cota però tira dritto, esattamente come fa Gentile a Biella, non riesce a nominare il nuovo Assessore per i veti incrociati delle tribù della sua coalizione ma lui imperterrito nega anche l'evidenza.

Di seguito il Comunicato che abbiamo fatto io e la capogruppo di SEL in Regione Piemonte, Monica Cerutti in merito alla commissione ambiente dove gli amici di Jacopino hanno provato a far passare il consorzio bonifica della Baraggia per ente terzo...

Botta e risposta

Sito hackerato

http://www.alasinistra.org/sites/default/files/images/Seab_0.preview.JPG

 

armi di distrazione di massa

Domani (mercoledì 6 luglio) come sanno i biellesi (almeno quelli che fanno i baristi, i parrucchieri o i pizzaioli) esce "la nuova Provincia".

Pare con una lunga intervista a Pier Giorgio Fava Camillo e con un fondo al vetriolo del suo direttore, indovinate contro chi... Perchè l'importante è non smentirsi mai!