il populismo dall'alto e le macchinine sul piazzale dell'Ospedale

In questi giorni stiamo assistendo a un nuovo scontro sulla sanità biellese. Questa volta l’oggetto del contendere è la chiusura del nuovo e attrezzato laboratorio analisi che, secondo il piano di riorganizzazione della Regione Piemonte, verrà trasferito a Novara come avvenuto per il servizio di 118 sotto la Giunta Cota. In un perfetto gioco delle parti spuntano dall’oltretomba, in difesa della sanità biellese,  addirittura i superstiti di Forza Italia e chi ieri contestava, come il PD, la sottrazione di servizi in loco oggi difende le “logiche di quadrante”. Un caso da derubricare a schizofrenia politica se non fosse il solito triste teatrino.

"siamo ancora liberi di solcare il mare"

Mi perdonerete se oggi parlo di fatti che mi riguardano e che interessano, forse, una piccola minoranza. Per circa vent’anni, chi mi conosce lo sa, ho militato nella sinistra cosiddetta “radicale”. In  verità questo aggettivo lo trovo stupido anche perché radicale vuol  dire semplicemente andare alla radice dei problemi. Ma non divaghiamo.

Come dicevo, ho militato per molti anni a sinistra e, tra il 2006 e il 2009 a Biella, la mia area politica, Rifondazione e affini, è stata colpita da denunce che hanno riguardato, nello specifico, uno di noi: Matteo Sacco.

il leone ferito

Il leone è un predatore. Uno degli animali che sta in cima alla catena alimentare. Non ha antagonisti che lo possano cacciare, a parte l’uomo. Vive in branco dove un maschio alfa domina il gruppo e  le leonesse che ne fanno parte sono, in genere, numerose. Il leone è uno dei pochi predatori che quando è ferito o braccato – e questo avviene molto raramente – reagisce addirittura con maggior forza e determinazione. Mi è capitato di rileggere le caratteristiche di questo felino e mi è immediatamente venuto in mente il protagonista delle cronache locali di questi giorni, Silvio Belletti.

chi comanda qui?

E così l’uomo più potente e più pagato (36.000 euro lordi l’anno) della politica biellese parrebbe avere qualche guaio. A quanto riferisce il quotidiano “La Stampa” di ieri, infatti, i Pubblici Ministeri della Procura della Repubblica di Biella hanno proposto di saltare l’udienza preliminare e di mandare direttamente a processo Silvio Belletti, amministratore delegato della Spa dei rifiuti Seab. 

Sempre secondo il quotidiano di Torino la richiesta è da alcuni giorni sul tavolo del Gip, che dovrebbe pronunciarsi a ore. A Belletti sarebbero contestate le modalità con le quali in Seab viene assunto il personale e non solo.

giù le mani dal corpo delle donne

Centodiciannove. Questo non è un numero a caso ma sono le donne che nel biellese, solo lo scorso anno, sono state vittime di violenza. Donne che hanno avuto il coraggio di denunciare il loro padre, il loro marito o fidanzato, il loro figlio. Ventuno sono state vittime di stalking, 36 di violenza sessuale e 57 di molestie quasi sempre tra le mura domestiche o nel posto di lavoro. Sono donne di origine italiana ma, come ci riferisce l’autorità giudiziaria, anche cittadine di origine straniera.

Queste donne sono però una minoranza rispetto a tutte le donne che nel biellese e non solo subiscono, ogni giorno, abusi da parte del maschio e che hanno paura di denunciare i loro aguzzini.

Se non li conoscete...

alla scuola di Arcore

No, ma l’avete visto il Signor B. giovedì al G8 in Francia?

Quando ho visto il servizio completo su “Annozero” (visibile integralmente cliccando qui) non volevo credere ai miei occhi.

lo scoop del secolo!!!

Per fortuna che c’è “La nuova Provincia”! Oggi una locandina sensazionalistica informava i biellesi che nella nostra città risiede la figlia di Vittorio Sgarbi.

Una notizia sparata a carattere cubitali in prima pagina che sicuramente avrà alimentato la curiosità di molte sciure di Biella.

Multa libera tutti

Il Mullah Pìsapìà e la Kamerad Moratti

In queste elezioni amministrative la realtà sta superando di gran lunga la fantasia. Ecco che i leghisti arrivano a dire che Al Qaeda tifa per Pisapia.

il terzo pollo

Ma ve li ricordate questi del "Terzo Polo" solo mercoledì scorso ripetere come un mantra il lotta continuista "nè con il centro-sinistra nè con il centro-destra"?

Tangenziale del Piazzo: gasati e sbancati

L'articolo di Samuel Moretti di oggi riassume molto bene la mia interrogazione (leggibile di seguito) e chiarisce bene gli aspetti più importanti che mi portano ad essere fermamente contrario a quest'opera.

Mi spiace solamente che oggi nè Moretti su "La Stampa" nè Cesare Maia su "il Biellese" chiedano direttamente a Delmastro quello che io ho provato - inutilmente - a sapere in merito ai costi di questi inutili e dannosi carotaggi.

Visto il successo di alasinistra.org - testimoniato in questi giorni sui giornali e nell'aula di Palazzo Oropa - mi permetto di rivolgere nuovamente da queste colonne la semplicissima domanda: quanto sono costati alle casse comunali, e quindi ai cittadini, questi primi sondaggi?

i "leonkavallini" di destra

L'estremo centro

Cooperanti o cannibali