ciao compagno Massimo

E’ quasi impossibile trovare le parole giuste per commentare la morte di qualcuno e, soprattutto, per evitare di cadere nella facile retorica.

Domenica ci ha lasciato Massimo Carnevali, il sindacalista, il padre, l’operaio, il motociclista ma, per me, soprattutto il compagno. Questo termine farà sorridere i più; in questa parola però, per chi ancora la usa, c’è dentro un mondo.

Un mondo che può apparire superato, arcaico, addirittura negativo. Per noi - per il variegato e disperso mondo della sinistra - però questo termine è ancora carico di significati, rappresenta il modo con il quale definiamo un vincolo di fratellanza.

la vendetta di Gentile e le "elezioni" provinciali...

La vendetta è un piatto che va servito freddo. E’ probabilmente dal giugno del 2014 che Dino Gentile, Preside ed ex Sindaco di Biella, medita la strategia migliore per “ripagare” la sua vecchia coalizione per il sostegno mancato nel decisivo ballottaggio con il vincente Marco Cavicchioli. Siccome solo le vittorie hanno molti padri mentre le sconfitte sono orfane è da quel giugno che Gentile chiede, inascoltato, una resa dei conti per individuare colpe e responsabilità di quel risultato.

In verità, anche se il centro destra avesse marciato unito e compatto, il problema non fu al ballottaggio (c’era l’onda del PD al 41%!) che l’ex esponente azzurro condusse praticamente da solo ma nella campagna, decisiva, del primo turno quando l’esponente PD superò (contro ogni pronostico) il forzista.

quando la politica si divide solo sui botti di Capodanno...

Botti sì, botti no. La politica locale si divide sulle ordinanze comunali emanate in merito ai fuochi e ai botti nella notte di Capodanno. Il capoluogo, per esempio, ha continuato una “tradizione” di divieto mentre Cossato ha fatto esattamente il contrario. Dalle dichiarazioni delle due amministrazioni di opposto colore politico (Biella governata dal PD, Cossato da Lega e Forza Italia) si leggono diverse e confliggenti motivazioni.

i 500 euro per gli insegnanti ovvero siamo tutti Daniel Blake

Non so quante e quanti di voi abbiano visto “io, Daniel Blake”, l’ultimo film di Ken Loach premiato quest’anno a Cannes. Se non lo avete visto e magari non avete mai letto Kafka questo racconto vi potrà sembrare incredibile ed, invece, è tutto vero.

Lo scorso anno la cosiddetta “Buona Scuola” (la riforma scolastica voluta da Renzi e dal PD) dopo la primavera di scioperi e proteste si era inventata un bonus annuo di 500 euro per l’autoformazione degli insegnanti.

quei "privilegiati" in carrozzina che saltano la fila...

Come tutti i venerdì, da un paio d’anni a questa parte, accompagno mia madre Adriana a fare la spesa in un noto centro commerciale in centro a Biella. Mia madre è affetta da sclerosi multipla, una malattia neurologica degenerativa che, negli ultimi anni, le sta inibendo molto il movimento costringendola all’utilizzo di un deambulatore o della sedia a rotelle per fare brevi o lunghi spostamenti.

Fare la spesa, seppur in carrozzina e con un improbabile carrello attaccato alla stessa, è un modo per vivere una “normalità” altrimenti molto difficile.

Venerdì scorso, dopo aver fatto il nostro giro, arriviamo alle casse del supermercato dirigendoci verso quella con la “priorità” per portatori di handicap e per donne in gravidanza.

Pierino e il lupo

Ricapitoliamo: dopo oltre un anno di Presidenza, dopo tre esposti (due alla Procura della Repubblica e uno alla corte dei conti), dopo la messa in mora (annunciata) della nuova sede di Seab da parte di Gentile, Belletti decide di attaccare a testa bassa. A luglio, di fronte alla nostra azione e a quella del PD, pare siano partire solo delle querele; oggi invece a rivolgersi alla magistratura ordinaria e a quella amministrativa ha deciso di ricorrerci dirattemante lui. Posso dirlo? Bene, bravo, era ora!

E Tremonti non paga mai

Questa è la prima de “Il Tempo” di oggi, un giornale non propriamente progressista. Le parole però sono quelle di Giulio Tremonti, quello che ai ricchi ha concesso condoni, sgravi fiscali, scudi per i soldi emigrati all’estero e tante altre belle cosine... Quello che ha negato la crisi fino a ieri, quello che è stato (ed è ancora) l’architrave del populismo liberista della destra italiana.

anche a Biella l'acqua sarà salata?

Come ho già ampiamente scritto in queste settimane la manovra finanziaria di agosto, che è cambiata innumerevoli volte (e probabilmente cambierà ancora) non ha però modificato uno dei capisaldi ideologici più odiosi ovvero l'articolo che "impone" la privatizzazione delle società pubbliche in mano alle autonomie locali.

repetita iuvant

“mi sento denigrato” e ancora “tra 15 giorni parlerò io”…E’ questa la sintesi dell’articolo di oggi su Eco che ci da conto della nuova visita dei Carabinieri (è la terza) effettuata presso la nostra Provincia. Nulla di nuovo se non appunto le due frasi che ho riportato dell’ex Assessore Pier Giorgio Fava Camillo.

6 pronto? il 6 si comincia

 

Mentre c'è chi tentenna, chi fa i distinguo, chi dice che è un errore, chi si sfila, il mio invito è invece quello di sfilare. Per le strade italiane. Tra una settimana giusta, il 6 settembre. Con la CGIL ma anche con il sindacalismo di base, con le reti studentesche e i comitati dei precari sparsi per tutta la penisola.

i tagli senza "grazia"

Questa volta avrei voluto seriamente sbagliarmi. E avrei voluto sbagliarmi per eccesso, invece, purtroppo come ci informano i documenti nazionali dell’Anci, i tagli previsti dalla manovra finanziaria di agosto saranno ben peggior delle mie più pessimistiche previsioni.

i cammellieri della libertà

Il sempre informatissimo “spiffero” ci comunica, non solo che è in corso la campagna tesseramento per il Popolo della libertà ma che, per essere più popolare e partecipato” al fine del congresso autunnale, il costo dell’adesione è sceso da 20 a 10 euro. Una cifra che neppure noi, ai tempi della giovanile di Rifondazione - quando facevamo le tessere agli studenti delle superiori -, avevamo mai applicato.

devoti a CL

Alcuni giorni fa Luca Telese ha scritto un condivisibile articolo in merito al discorso inaugurale al meeting di CL a Rimini del Presidente della Repubblica.

tra giustizia sociale e populismo

Questo è l'articoletto comparso oggi su "il Biellese" in risposta a quello di venerdì dove Delmastro annunciava la stabilizzazione dei alcuni "precari" del Comune e nello specifico del suo Assessorato.

Vi ripropongo il mio comunicato che specifica meglio tutti i termini della questione.

COMUNICATO STAMPA

Quando ho letto, venerdì su “il Biellese”, della notizia della stabilizzazione dei precari del comune di Biella ho pensato di fare un plauso pubblico all’Assessore Delmastro per questa lodevole iniziativa. Poi ho riletto attentamente l’articolo e ho visto che Delmastro parlava di trasformare i contratti degli attuali dipendenti assunti a tempo determinato o tramite cooperativa in contratti a tempo indeterminato.

di lotta e di governo

Oggi hanno manifestato a Torino i sindaci piemontesi per protestare contro la soppressione di circa 500 piccoli comuni nella nostra regione.