Blog

chi prende il cappuccio al mattino e chi lo mette in testa la sera...

Sono 24 ore che a destra (quella tecnocratica di Monti-Fini-Casini-Montezemolo e quella populista di Berlusconi-Maroni) si fa un gran strillare sulla battuta di Vendola "i ricchi vadano al diavolo" e dopo averne lette e sentire di ben peggiori e molto più colorite mi domando dove starebbe lo scandalo.

In verità penso, anzi ne sono profondamente convinto, che di quell'intervista abbia dato fastidio soprattutto la frase estrapolata in questo video sul Grande Oriente ovvero quella consorteria di personcine che usano incappucciarsi e decidere in gran segreto le proprie e le altrui sorti...

#PrimarieSEL in Piemonte: adesso diamo il meglio di #SEL

Grazie! Semplicemente Grazie, lo scrivo qui, dopo averlo scritto lunedì sui social network, di persona o per telefono con alcuni e alcune di voi, perché oltre a ringraziare chi ha sostenuto e votato la mia candidatura alle Primarie di Sinistra Ecologia e Libertà nonostante sia arrivato secondo, vorrei provare - a una settimana dal voto - a mettere in fila un po’ di ragionamenti oltre che di sentimenti…

Questa campagna è stata straordinaria, nei tempi e nei modi in cui si è svolta, nelle energie che ha messo in moto e anche nelle conseguenze che ha provocato.

"siate affamati, siate folli"

Probabilmente anche Donato Gentile avrà letto l'inflazionatissimo discorso di Steve Jobs alla Stanford University e avrà pensato che anche lui voleva essere "folle" e "affamato" e, per esserlo, non poteva rinunciare, oltre all'IPad con qui ultimamente si diletta a giocherellare in Consiglio Comunale, anche a un bell'IPhone. E probabilmente ha pensato che doveva condividere questa gioia con il suo più stretto collaboratore, per scambiarsi sms, mail e App.

Eccolo dunque far vergare all'Ufficio di Gabinetto la determina di spesa per farsi "regalare" due nuovissimi cellulari. 

Non aggiungo altro a quanto scritto oggi da "La Stampa" e da "Eco" e da quanto potete leggere, di seguito nell'interrogazione se non che, la misura non è solamente colma ma, è stata abbondantemente superata.


INTERROGAZIONE

Chi l'ha parcheggiata?

Eh sì signor Sindaco, mentre "voi" devoti il sabato dell'Immacolata onoravate la Madonna, noi, atei miscredenti, non avevamo di meglio da fare che giocherellare con i fotomontaggi per inventarci questa foto. In verità i nostri programmi sono un po' absoleti perchè, altrimenti, il fotomontaggio sarebbe venuto davvero meglio ma siamo fermi a prima della caduta del Muro e soprattutto non abbiamo le "grazie" che invece di solito accompagnano lei e le sue missioni.

Sarà quindi per diletto oppure per noia che abbiamo presentato questa interrogazione oppure invece perchè abbiamo le prove e i testimoni (più d'uno) che giovedì pomeriggio l'auto del Comune di Biella era parcheggiata sulle strisce durante la funzione religiosa per il funerale di Monsignor Giustetti.

non esiste, davvero!

Mi sono trattenuto per due giorni ma, la grancassa che la solita informazione maintsream gli sta regalando oltre ovviamente all'ottusità da riflesso pavloviano di certa sinistra mi fanno scrivere un appello pubblico e corale a Pigi e Nichi:

"basta, non esiste!"

"Non è il nostro problema, non lo è più! I problemi sono solo suoi, i suoi processi, i suoi interessi, le sue aziende, le sue furberie. Basta, vi prego, pensiamo al paese, pensiamo all'Italia."

"Diamo voce a chi non ha voce e non a chi -  per troppo tempo - ne ha avuta e ne continua ad avere fin troppa."

"E' una preghiera ma, forse è anche una proposta di Governo".

Un abbraccio e, mi raccomando: i fantasmi non esistono!

anche dai piccoli particolari si giudica un'amministrazione...

Parafrasando De Gregori "non è da certi particolari che si giudica un'Amministrazione" però uno più uno più uno... e, a vedere le paccate di euro che il Comune di Biella ha investito sulla funicolare pensare che i sedili siano riciclati e i vagoni continuino ad avere seri problemi, siamo all'ennesima dimostrazione dell'incapacità di questa Amministrazione di conoscere e intervenire adeguatamente sulle criticità della Città.


INTERROGAZIONE

Premesso che

Pargheggiamo Gentile

Più che giallo questa è l'ennesima figura blu che Gentile&co. collezionano davanti alla Città. Come ci raccontava La Stampa sabato scorso (http://edizioni.lastampa.it/biella/articolo/lstp/26095/) solo dopo la vibrante protesta dei commercianti il "nostro" Sindaco ha deciso di fare marcia indietro. Non si capisce bene come aveva articolato la prima delibera e, soprattutto, come l'abbia rimodulata ora perchè, dal portale del Comune di Biella non se ne trova traccia. Noi abbiamo interrogato a proposito e in trepidante attesa aspettiamo risposta. Che, siamo certi, sarà data con abbondanti frasi di circostanza.


 INTERROGAZIONE

Premesso che

il gazebo della Tanzania

Questa è la porta della sezione della Lega Nord di Mongrando, città natale del deputato in camicia verde Roberto Simonetti.

Non si capisce bene però se questo cartello sia riferito al loro compaesano, che sì, in effetti, è l'antileader per eccellenza anche se - a leggere i giornali - di gazebi ne ha fatti molti nella sua vita e anzi, sia lui che il suo partito, ci hanno addirittura costruito intorno una certa, assolutamente immotivata, mitologia.

Magari invece l'invettiva è riferito all'altro Roberto, il Bobo, quello che mentre l'ultimo scandalo travolgeva la Regione Lombardia, proprio ricorrendo ai gazebo, giusto un mese fa, si faceva "investire" come candidato Presidente per il suo partito.

TEMPO SCADUTO!

Questo è il volantino che abbiamo preparato e che distribuiremo a Biella, a partire da domani nei seggi delle Primarie.

Quello che è avvenuto in questa settimana nell'aula di Palazzo Oropa è solo l'ennesima farsa che il centro destra ha "regalato" alla nostra città. E' tempo di dire basta, di urlargli che - esattamente come Berlusconi l'anno scorso - devono prendere atto che la loro corsa è finita e che, seppur riuscissero, con l'ennesimo accordo di potere, ad abborracciare la loro esigua e traballante maggioranza, il destino è segnato.

Se avessero davvero a cuore gli interessi di questa Città si sarebbero fatti da parte, e da tempo.

Per questo tutta l'opposizione unita chiede le elezioni anticipate, in primavera, con le politiche così da risparmiare circa 200 mila euro.

Comune di Biella: dal casinò al casino

i fatti: oggi in discussione in Consiglio Comune a Biella c'era la Mozione su Biella capoluogo presentata dalla Lega, il PD presenta due emendamenti che la stravolgono criticando pesantemente l'operato di Simonetti. Il PDL vota l'emendamento. A quel punto la Lega presenta lo stesso la mozione e alla fine dichiara di ritirarla; a norma di regolamento una volta presentata la mozione (emendata) non può essere ritirata e quindi viene discussa.